Le spese dei municipi

INCHIESTA
LE SPESE DEI NOSTRI MUNICIPI
di Gabriele Zorzi

Da pochi giorni è disponibile il sito web “soldipubblici.mgpf.it” che mette a disposizione i dati dei bilanci delle amministrazioni pubbliche di tutta Italia.

I dati provengono dalla banca dati del Siope (Sistema Informativo Operazioni Enti Pubblici) di Bankitalia e consentono per la prima volta al pubblico di conoscere effettivamente quanto spendono le amministrazioni comunali e anche di fare paragoni, capire se il proprio comune, rispetto per esempio ai comuni vicini, è amministrato bene o male per poterne poi chiedere conto.

La prima tabella che vogliamo presentarvi è quella complessiva dei comuni della Valle di Fiemme precisando che il comune di Valfloriana non risulta presente nella banca dati.

SPESA COMPLESSIVA NUMERO ABITANTI SPESA PRO CAPITE

PANCHIA’ € 1.089.262,00 790 € 1.378,00
CAPRIANA € 1.108.739,00 608 € 1.826,00
PREDAZZO € 10.113.624,00 4.562 € 2.216,00
DAIANO € 1.540.962,00 680 € 2.266,00
TESERO € 6.699.355,00 2.900 € 2.310,00
ZIANO € 4.345.475,00 1.682 € 2.583,00
CASTELLO MOLINA € 6.020.695,00 2.285 € 2.634,00
CARANO € 2.878.765,00 1.088 € 2.645,00
VARENA € 2.557.736,00 846 € 3.023,00
CAVALESE € 14.392.968,00 3.993 € 3.604,00

Fa impressione che il comune di Cavalese costi ai suoi abitanti il 62,63% in più rispetto a quelli di Predazzo e il 161,53% in più rispetto al comune meno spendaccione che è quello di Panchià.
E questo è uno dei motivi per cui l’unione dei comuni suscita perplessità in quanto sembra tutto condizionata dalla necessita di riduzione dei costi, costi presunti e mai confrontati effettivamente.

Il passo successivo (visto che si tratta di open-data, ovvero dei dati che sono aperti e accessibili) è stato raggiunto grazie al lavoro di un gruppo “Thefool” di Milano che ha dato la possibilità di riclassificare correttamente i dati disponibili.

La trasparenza è cominciata, anche se nella massa enorme dei numeri ci possono essere degli errori e soprattutto il sistema è ancora carente sulle varie voci dei bilanci.

Vediamo le tre principali voci di spesa distinte per comune:
COMUNE DI PANCHIA’:
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 150.955,9
Vie di comunicazione ed infrastrutture connesse € 128.756,45
Mobili, macchinari e attrezzature € 84.315,72

COMUNE DI CAPRIANA
Altri pagamenti da regol. (pagamenti codificati dal tesoriere) € 363.811,75
Acquisto di beni specifici per realizzazioni in economia € 110.302,31
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 82.826,97

COMUNE DI PREDAZZO
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 1.084.181,81
Vie di comunicazione ed infrastrutture connesse € 1.071.742,42
Fabbricati civili ad uso abitativo, commerciale e istituzionale € 641.610,04

COMUNE DI DAIANO
Opere per la sistemazione del suolo € 324.069,98
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 140.023,85
Rimborso di tributi allo Stato € 120.253,1

COMUNE DI TESERO
Fabbricati civili ad uso abitativo, commerciale e istituzionale € 764.325,42
Altri pagamenti da regol. (pagamenti codificati dal tesoriere) € 752.886,82
Altri contratti di servizio € 526.351,92

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME
Vie di comunicazione ed infrastrutture connesse € 882.905,02
Altre infrastrutture € 823.200,01
Altri contratti di servizio € 455.324,6

COMUNE DI CASTELLO-MOLINA DI FIEMME
Fabbricati civili ad uso abitativo, commerciale e istituzionale € 1.050.950,8
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 469.836,41
Altri materiali di consumo € 436.918,05

COMUNE DI CARANO
Vie di comunicazione ed infrastrutture connesse € 539.396,46
Trasferimenti correnti a province € 335.982,0
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 274.893,55

COMUNE DI VARENA
Impianti sportivi € 361.000,66
Infrastrutture idrauliche € 282.422,39
Competenze fisse per il personale a tempo indeterminato € 269.505,46

COMUNE DI CAVALESE
Altri tributi € 1.616.415,05
Fabbricati civili ad uso abitativo, commerciale e istituzionale € 1.515.734,96
Altri oneri straordinari della gestione corrente € 1.384.058,45

Ho fatto un confronto puntuale delle voci presenti per i comuni di Cavalese, Tesero, Panchià, Ziano e Predazzo è si è notato subito che soprattutto per Cavalese i dati sono “nascosti” in voci generiche di poca comprensione.
Le due maggiori voci di spesa sono “Altri Tributi” e “Altri oneri straordinari della gestione corrente”. Le caselle sono così generiche che lasciano spazio ad ogni interpretazione e le giustificazioni non mancheranno di arrivare dalle singole amministrazioni, ma è chiaro che è necessario cambiare le regole per definire una volta per tutte le diciture usate dai singoli Comuni e lasciare poco spazio alle zone grigie.
Altro esempio per il comune di Tesero cosa vuol dire “Altri pagamenti da regolarizzare”? Lo sa solo il cassiere municipale, la trasparenza va a farsi benedire!

Spulciando anche tra il confronto tra comuni viene evidenziato che i comuni di Cavalese e Tesero non hanno inserito alcun importo nella voce “Utenze e canoni di riscaldamento” mentre per Predazzo la voce riporta oltre Euro 232.000. Cavalese e Tesero non riscaldano i loro edifici? Poco credibile, probabilmente la spesa è finita nei “Carburanti, combustibili e lubrificanti” infatti è percentualmente più elevata rispetto alla media ma dovrebbe essere usata solo per i mezzi d’opera e gli autoveicoli.

Non ci accontentiamo quindi di questo assaggio di trasparenza e sicuramente è da mettere mano a questo modo insensato di fare i bilanci comunali dove ognuno opera a propria discrezione, ma il primo passo è stato fatto e quindi anche per i cittadini si prospettano nuovi compiti di controllori e di verificatori dell’operato dei propri amministratori.

Ultima modifica il .

One thought on “Le spese dei municipi

  1. Alfio il said:

    È ora di cancellare i comuni e crearne uno unico di valle pensate al risparmio di stipendi di personale Parassitario e Doppioni …… Ogni altro commento diventa superfluo